Ridateci i problemi!

texture-nuvola-003La vita manageriale reale ruota in grande misura attorno all’esigenza di affrontare problemi.

La pretesa di risolverli istantaneamente è un orientamento che rischia di mettere su una falsa pista e che propone in molti casi un “compito impossibile”, infatti i problemi  non possono essere sempre eliminati.

I problemi diventano spesso il principale oggetto di censura e di rimozione.

Molte sono le cause di questa difficoltà a riconoscere ed assumere i problemi nella loro consistenza e complessità: una visione prevalente del manager come risolutore istantaneo di problemi, l’esigenza di favorire una immagine di sé vincente, in pieno controllo e mai appesantita da significative criticità, la mancanza di tempo per fermarsi a indagare e riflettere con altri sui nodi critici, il paradigma delle competenze che induce cercare le soluzioni nei comportamenti dei singoli più che nella comprensione di problemi reali, la spinta ad andare sempre di corsa e ad inseguire le urgenze.

In particolare sembra difficile legittimare l’idea che la funzione manageriale consista in larga misura nel gestire problemi, perché essi sono spesso visti come disturbi, disordini, debolezze, minacce che devono essere cancellate e nascoste più che oggetti interessanti.

Le figure di responsabilità spesso sviluppano una autentica allergia ai problemi, che si traduce nello slogan diffuso sia nelle aule formative che sul campo: “i collaboratori devono portare soluzioni, mai problemi”. Spesso si antepongono soluzioni note allo sforzo di comprendere e riconfigurare problemi che sono non di rado diversi da quelli che vediamo.

In realtà a ricoprire più efficacemente ruoli di responsabilità sono coloro che sono in grado di individuare e selezionare i problemi chiave e decisivi, facendoli emergere dallo sfondo della complessità delle situazioni, e soprattutto sono in grado di investire concretamente nella loro analisi e riconfigurazione.

La capacità di individuare, definire, analizzare, comprendere i problemi nelle loro sfaccettature costituisce quindi la base di un’azione manageriale efficace.

Orsenigo A., La costruzione dei problemi e gli oggetti di lavoro, Spunti n. 2, pp. 11-28

Attività formativa in Studio APS: L’Officina: comprendere e affrontare i problemi manageriali reali